NewsLetter    
n.74, settembre 2014

Trasferimento di sede

La Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice si è trasferita
presso la nuova sede di Piazza delle Muse 25, 00197 Roma





I Giovedì della Fondazione

Presentazione del volume
"La rivoluzione culturale di Giovanni Gentile"

Mercoledì 29 ottobre 2014 si terrà la presentazione del volume di Alessandra Cavaterra "La rivoluzione culturale di Giovanni Gentile. La nascita dell'Enciclopedia italiana" (Cantagalli, 2014, pp. 223, Euro 15,00).

Quando Giovanni Gentile e Giovanni Treccani presentarono il progetto di una Enciclopedia italiana il governo fascista si avviava verso la costruzione di un sistema politico di tipo autoritario. La coincidenza ha fatto dire che l'opera sia stata fin dall'inizio condizionata dal regime. Ma le riflessioni dei promotori sulla natura della prima enciclopedia italiana impostata scientificamente, sul coinvolgimento dei collaboratori, sulle denominazioni delle sezioni disciplinari, sulla scelta delle voci dimostrano l'autonomia in cui l'Istituto creato per l'attuazione del progetto si mosse.

Introdurrà l'incontro Giuseppe Parlato, presidente della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice.

La presentazione si terrà a partire dalle ore 17.30 presso la nuova sede della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, in Piazza delle Muse 25, Roma.

Alessandra Cavaterra svolge attività di ricerca per l'Istituto di studi politici S. Pio V ed è ispettore archivistico onorario presso la Soprintendenza archivista per il Lazio. È stata per molti anni archivista dell'Archivio storico dell'Istituto della Enciclopedia italiana ed è autrice di saggi di storia dell'archivistica e di storia sociale dell'età moderna.


Progetto didattico
"La Grande Guerra e la nascita della società di massa in Italia"

La Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice sta raccogliendo le adesioni degli istituti di istruzione superiore di Roma e del Lazio per il nuovo progetto didattico "La Grande Guerra e la nascita della società di massa in Italia".
La prima guerra mondiale rappresenta un evento centrale del Novecento, perché segna il definitivo ingresso delle "masse" nella storia politica e sociale dei paesi europei. Ciò vale soprattutto per l'Italia, dove, sino a quel momento, la popolazione era stata tenuta ai margini della vita dello Stato nazionale.
Dopo la prima guerra mondiale, nulla sarebbe stato più come prima. Ne sono testimonianza la rivoluzione bolscevica in Urss, il "biennio rosso" che interessò diversi stati europei immediatamente dopo la fine della guerra, il fascismo, il nazismo e, più in generale, il diffondersi dei totalitarismi in gran parte dell'Europa nel corso degli anni Trenta. Tutte conseguenze del desiderio delle masse, una volta abbandonate le trincee, di assumere centralità nella vita politica dei propri Paesi. Le trasformazioni che ne seguirono furono decisive per indirizzare la successiva storia di tutto il XX secolo. I cambiamenti interessarono tutti gli ambiti della società: la politica, l'economia, lo spettacolo, lo sport.
In dettaglio, sono previsti cinque incontri che si svolgeranno presso i seguenti istituti: Aula Magna dell'Highlands Institute, in via della Scultura 15, Roma; Aula Magna dell'Istituto Gelasio Caetani, in viale Mazzini 36 e Aula Magna del Liceo Classico Augusto, in via Gela 14.

  1. Giuseppe Parlato
    (Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, Università degli studi internazionali di Roma)
    novembre 2014
    Prima guerra mondiale e trasformazione del rapporto tra masse e Stato

  2. Danilo Breschi
    (Università degli studi internazionali di Roma)
    dicembre 2014
    Il dopoguerra: politica e società di massa

  3. Silvio Berardi
    (Università Niccolò Cusano)
    gennaio 2015
    La fine della centralità europea

  4. Marco Zaganella
    (Università degli studi dell'Aquila)
    febbraio 2015
    Società di massa e estensione dell'intervento pubblico in economia

  5. Incontro di presentazione degli elaborati prodotti dagli studenti marzo 2015




L’Era del Corporativismo. Regimi, Rappresentanze e Dibattiti
Lisbona, 13 - 15 gennaio 2015
Anfiteatro 1 primo piano, Torre B
Facoltà di Scienze Sociali e Umane dell’Universidade Nova de Lisboa

CALL FOR PAPERS L’IHC, in collaborazione con il CEIS 20 dell’Università di Coimbra, il Dipartimento di Storia Contemporanea della Facoltà di Geografia e Storia dell’Università UNED (Madrid), il Centro Studi sull’Europa Mediterranea – Università degli Studi della Tuscia (Viterbo) e il Dipartimento di Storia della Facoltà di Filosofia e Scienze Umane della Pontifícia Universidade Católica de Rio Grande do Sul, apre la call for papers per la Conferenza Internazionale L’Era del Corporativismo. Regimi, Rappresentanze e Dibattiti che avrà luogo a Lisbona presso la Facoltà di Scienze Sociali e Umane dell’Universidade Nova de Lisboa (FCSH-UNL) dal 13 al 15 gennaio 2015.

Per maggiori dettagli, scaricare l’avviso .



CLICCA QUI...

La Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice su Facebook

La Fondazione invita tutti i suoi amici e simpatizzanti a seguire le sue attività e a richiedere l'amicizia presso la pagina ufficiale, "Amici della Fondazione Spirito".


Archivio Newsletter >>>

L'invio della newsletter è a titolo gratuito

Se vuoi segnalare il nome e l'indirizzo e-mail di una persona interessata a ricevere la newsletter della fondazione Spirito oppure non vuoi riceverla più scrivi una email a newsletter@fondazionespirito.it

torna su