Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice

Archivio

In ottemperanza alle disposizioni governative (d.l. 8 ottobre 2021, n. 139, art. 2, co. 1) previste per tutti i luoghi di cultura italiani a partire dall’11 ottobre 2021, l’accesso alla Fondazione è possibile esclusivamente esibendo la certificazione verde per il Covid-19 (Green Pass), in formato cartaceo o digitale, corredata da un documento di identità valido. Le disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna di vaccinazione e a quelli esenti sulla base di motivazioni mediche certificate.
La Fondazione, nel rispetto degli
standard di sicurezza per dipendenti e studiosi, ha stabilito che l’accesso all’Archivio e alla Biblioteca sarà consentito a un numero contingentato di persone su appuntamento, da richiedere per posta elettronica a uno dei seguenti indirizzi: archivio@fondazionespirito.it o biblioteca@fondazionespirito.it. L’attività di riproduzione dei testi è attiva su richiesta. A ospiti e studiosi è fatto obbligo di mantenere comportamenti che garantiscano la sicurezza di tutti: saranno disponibili gel disinfettanti per le mani e le postazioni saranno sanificate come da disposizione di legge. All’interno dell’Istituto sarà obbligatorio l’uso della mascherina. In riferimento alla soppressione della distanza interpersonale di un metro, le sale della Fondazione potranno accogliere gli utenti fino a capienza completa, con l’obbligo di non creare assembramenti. All’arrivo verrà effettuato il controllo della temperatura corporea.

 

L’Archivio, in costante ampliamento grazie alla vitalità della Fondazione e al prestigio acquisito negli anni, comprende numerosi fondi archivistici di personalità del mondo dell’intellettualità e della politica del Novecento. Fin dagli anni Novanta la Fondazione ha intrapreso programmaticamente la ricerca e lo studio di simili archivi, dei quali ha consentito l’accesso agli studiosi attraverso il riordinamento e l’inventariazione dei fondi nonché la pubblicazione dei frutti del lavoro scientifico. Tale molteplice attività, sviluppatasi attorno al fondo archivistico e bibliotecario di origine, quello di Ugo Spirito, ha permesso alla Fondazione di acquisire le carte di figure significative della storia italiana dello scorso secolo.

Dal 2006 a queste attività si è aggiunta la ricerca delle carte dei movimenti politici, sindacali e giovanili delle destre italiane. Attualmente la Fondazione è l’unica istituzione culturale che disponga di un corpus bibliotecario e archivistico e di una emeroteca rappresentativi delle diverse espressioni della cultura politica delle destre italiane dal 1943 ai nostri giorni. A questa ricerca, risultato della quale è l’Archivio delle destre, lavora un gruppo di studio composto da Giuseppe Parlato, che lo coordina, da Gianni Scipione Rossi e da Giovanni Tassani.

Complessivamente la Fondazione conserva, tra ordinari e afferenti ad Archivio delle destre, 70 fondi archivistici, gran parte dei quali è stata dichiarata di interesse storico particolarmente importante dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

La Fondazione ha partecipato al programma Archivi on-line del Senato della Repubblica (di cui alla deliberazione del Collegio dei senatori Questori del Senato della Repubblica 27 marzo 2003 e successive modificazioni ed integrazioni), insieme con altre istituzioni culturali: attualmente alcuni suoi inventari archivistici sono inseriti in una sezione del sito Internet dell’Archivio storico della Camera alta italiana, intitolata Fondi archivistici legati da convenzioni con l’Archivio storico del Senato: tali fondi sono corredati da molte e molte immagini dei documenti conservati negli archivi di Mario Cassiano (1930-1990), Concetto Pettinato (1900-1975), Mirko Tremaglia (1987-2011), Salvatore Valitutti ([1930]-1992), e nel fondo denominato Movimento sociale italiano (1946-1995), costituito da documentazione donata alla Fondazione da militanti, dirigenti, semplici iscritti, con l’obiettivo di ricostituire virtualmente l’archivio del maggiore partito della Destra politica degli anni dal 1946 fino al 1995. Nella menzionata sezione del sito si precisa che “gli originali dei documenti scansionati restano nella piena responsabilità e disponibilità dell’ente conservatore”. L’ospitalità accordata dall’Archivio storico del Senato agli archivi della Fondazione e agli altri ivi presenti ha l’obiettivo dichiarato di “valorizzare le fonti documentarie per la storia politica e istituzionale del paese, nell’ambito degli interventi – di cui all’articolo 52, comma 38, della legge 28 dicembre 2001, n. 448 – volti a garantire l’accesso gratuito agli archivi storici attraverso la rete Internet”.

La Fondazione è stata inoltre capofila presso la Regione Lazio nel progetto “Archivi del Novecento”, che ha raccolto venticinque istituzioni culturali nella Regione.

La base dati dell’Archivio è consultabile nel portale Lazio ‘900, promosso dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio del Mibac e dall’Istituto centrale per gli archivi-ICAR, con il contributo della Regione Lazio. La consultazione è possibile attraverso la piattaforma Archiui, sviluppata dalla società Promemoria in partenariato con Memoria servizi archivistici s.r.l. Nel portale sono presenti venti Istituti culturali della regione, con documentazione spesso complementare, che non di rado anticipa il secolo cui il portale è dedicato e lo scavalca, giungendo ai giorni nostri.

Fondi archivistici conservati

Archivio delle destre

GIANO ACCAME, EVELINA ALBERTI, EVENO ARANI, CESCO GIULIO BAGHINO, ADALBERTO BALDONI, DOMENICO CAMPISI, GIULIO CARADONNA, MARIO CASSIANO , CENTRO ITALIANO DI SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE (CISES), CIRCOLO “REX”, RAFFAELE DELFINO, ANICETO DEL MASSA, AUGUSTO DE MARSANICH , IGNAZIO DI MINICA (fotografico) , ENZO ERRA, ANTONIO FEDE (fotografico), RENATO GALLI, FAUSTO GIANFRANCESCHI, DOMENICO GIGLIO, GIANNI ISIDORI, ISTITUTO NAZIONALE DI STUDI POLITICI ED ECONOMICI (INSPE), ISTITUTO PER LE RICERCHE SOCIALI ED ECONOMICHE (IRSE), ISTITUTO DI STUDI CORPORATIVI, ISTITUTO DI STUDI STORICI ECONOMICI E SOCIALI (FRANCESCO FATICA), ERNESTO MASSI, ROBERTO MELCHIONDA, MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO, MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO. FEDERAZIONE PROVINCIALE DI LATINA, MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO. FEDERAZIONE PROVINCIALE DI RIETI, MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO. SEZIONE TRIESTE – SALARIO, ROMA, PAOLO PIERPAOLI, CIPRIANO PORCU , GAETANO RASI, FRANCO SERVELLO, PRIMO SIENA, TOMMASO STABILE e GIUSEPPINA PASQUALI COLUZZI (in digitale), LUIGI TALLARICO, MIRKO TREMAGLIA , NINO TRIPODI

Raccolte dell'archivio Storico

CARTE UMBERTO BISCOTTINI, CARTE VITTORIO CIAN, CARTE ENEA FRANZA, CARTE LUIGI GAGLIARDI, CARTE SERAFINO MAZZOLINI, CARTE ENZO NATTA

Orario Archivio

Lunedì – giovedì: 10,00 – 18,00
Venerdì: 10,00 – 14,00

Contattiarchivio@fondazionespirito.it

Regolamento Archivio

Acquisito dalla Fondazione l’epistolario del pittore russo Aleksandr Volkov a Eleonora Duse

La Fondazione ha acquisito le lettere scritte dal pittore e aristocratico russo Aleksandr Volkov a Eleonora Duse tra il 1891 e il 1893.Il fondo consiste in 303 missive indirizzate alla Duse da Aleksandr Nikolaevič Volkov-Mouromtzov, pittore noto con il nome d’arte di A.N. Roussoff, durante il periodo della loro relazione (1890-1894). Le lettere furono consegnate nel 1923 dall’attrice all’amica […]

Donato alla Fondazione l’archivio di Domenico Giglio

Domenico Giglio, dirigente delle formazioni monarchiche che si sono succedute tra il 1946 e gli anni Settanta, ha donato alla Fondazione il suo archivio privato. Domenico Giglio (Roma 1932) è stato dirigente del Fronte monarchico giovanile dell’Unione monarchica e successivamente del Movimento giovanile del Partito nazionale monarchico negli anni Cinquanta e Sessanta. Consigliere nazionale del […]

Giunto in Fondazione l’Archivio di Giampaolo Pansa

La Fondazione ha ricevuto dalla signora Adele Grisendi, vedova di Giampaolo Pansa, l’archivio del marito relativo alle lettere inviate dai familiari delle vittime della guerra civile e soprattutto del lungo dopoguerra, uomini e donne “obbligati dai vincitori a un lungo silenzio”, come egli ebbe a scrivere, riscontrando la difficoltà di divulgare le vicende drammatiche di […]

Implementazione dei fondi archivistici Ottavio Dinale e Neos Dinale

Con il contributo della Direzione generale Archivi del Mibact (Bando DGA 9 aprile 2020 e DDG 5 giugno 2020), si è proceduto a implementare i fondi archivistici di Ottavio Dinale e di Neos Dinale, già riordinati e inventariati grazie a un contributo della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio. La documentazione giunta dagli eredi al […]

Disponibile online l’inventario del fondo archivistico dell’Istituto nazionale di studi politici ed economici (Inspe)

Completati il riordinamento e l’inventariazione grazie al contributo della Direzione generale Archivi del Mibact, ora le carte del fondo archivistico Istituto nazionale di studi politici ed economici (Inspe) (1959-1975) sono a disposizione degli studiosi. L’Istituto, promosso da un gruppo di intellettuali dell’area della Destra, in primis da Nino Tripodi, vicesegretario nazionale del Msi e studioso […]

L’Archivio dell’Istituto nazionale di studi politici ed economici selezionato dalla Direzione generale Archivi

La Direzione generale Archivi del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha selezionato il progetto di riordinamento e di inventariazione dell’Archivio Istituto nazionale di studi politici ed economici, conservato dalla Fondazione. L’ente fu creato nel 1959 da alcuni intellettuali facenti capo all’area culturale della Destra, tra cui Alberto Asquini, Carlo Curcio, Emilio Betti, […]

Acquisito l’archivio dell’umorista e disegnatore Gianni Isidori

La Fondazione ha acquisito l’archivio di Gianni Isidori (1931-2019), umorista, disegnatore, sceneggiatore, pubblicista. L’archivio, nella sua unitarietà, comprende documentazione prodotta principalmente tra la fine degli anni Quaranta e il primo decennio del Duemila, per un totale di circa 10 m.l., cui vanno aggiunti circa 20 cartelle porta disegni di grande formato, 25 volumi rilegati (e […]

Concluso il lavoro di catalogazione dei periodici del Fondo bibliotecario Ugo Spirito

Si è concluso il lavoro di catalogazione in sbn dei periodici del fondo bibliotecario Ugo Spirito, previsto nell’ambito del programma straordinario di inventariazione, digitalizzazione e diffusione dei fondi librari e archivistici posseduti dalla Fondazione, con il sostegno della Legge di bilancio 2019, art. 1, co. 416, per celebrare il quarantesimo anniversario della scomparsa del filosofo, […]

Archivio delle Destre: nuovo riconoscimento di interesse storico

La Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio del Ministero dei beni e delle attività culturali, con provvedimento del 18 settembre 2019, ha dichiarato di interesse storico particolarmente importante l’archivio della Federazione provinciale di Rieti del Movimento sociale italiano di proprietà della Fondazione, perché esso “documenta l’attività del partito nella provincia di Rieti dai primi anni […]

Sergio Panunzio rettore della Regia Università di Perugia

Nel ricco archivio di Sergio Panunzio (1886-1944), conservato in copia digitale dalla Fondazione, sono rintracciabili non solo le complesse tracce del rapporto tra il fascismo e gli intellettuali, ma anche il cambiamento intervenuto all’interno del sistema universitario italiano dell’epoca. Panunzio, figura di spicco e maestro di una generazione di importanti giuristi, divenne rettore dell’Ateneo perugino […]

Piazza delle Muse, 25 Roma, 00197, Italia.

Email — segreteria@fondazionespirito.it
Telefono — 06 4743779
C.F. — 04015590583
P.IVA — 01275871000
info@fondazionespirito.it

La Fondazione

La Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice (in origine Fondazione Ugo Spirito) è stata costituita a Roma nel 1981 grazie alla donazione dell’Archivio e della Biblioteca appartenenti al filosofo da parte della signora Gianna Saba, vedova  Spirito.
Nel 1994, con DM 5 febbraio, la Fondazione ha ottenuto il riconoscimento giuridico.

Seguici

Top